LARINO – L’amministrazione comunale di Larino comunica ai cittadini che l’emergenza idrica in corso permane nonostante l’azione tempestiva dell’ufficio tecnico del Comune che ha effettuato prontamente tutte le operazioni necessarie e di propria competenza relative alla minuziosa pulizia e disinfezione dei serbatoi. Dopo tale procedura sono stati ripetuti i campionamenti dell’acqua da parte dell’ARPA Molise i cui risultati hanno evidenziato la conformità microbiologica dell’acqua nel serbatoio di C.da Monterone e la non conformità all’ingresso della condotta principale di adduzione all?Ospedale Vietri.

Nello stesso verbale del 13.06.2014, è stata segnalata l’assenza di cloro che di fatto determina una forte vulnerabilità dell’acqua alla contaminazione batterica. L’amministrazione ha attuato i correttivi gestionali di propria competenza necessari all’immediato ripristino della qualità dell’acqua erogata e, nello specifico, ha prontamente segnalato a Molise Acque la necessità di clorare l’acqua fornita nel serbatoio di Monterone.

L’impianto di clorazione è stato installato e messo in funzione in data 14.06.2014. Dai primi riscontri sulla rete pubblica risulta che l’attività di clorazione dovrà continuare fino a quando i parametri di cloro non saranno tali da garantire l’uso potabile dell’acqua. Nel frattempo si ricorda che la fontana pubblica sita in Via G. Da Casalbore eroga acqua potabile e che il servizio di fornitura dell’acqua potabile a mezzo dell’autobotte, in collaborazione con la Protezione Civile di Campobasso, sarà garantito anche nei prossimi giorni.

L’amministrazione comunale tramite l’ufficio tecnico continuerà l’azione sinergica con Molise Acque per garantire che la situazione rientri nella norma nel più breve tempo possibile intanto informerà costantemente la cittadinanza sui miglioramenti che si avranno nei prossimi giorni.