TERMOLI _ In relazione alle notizie diffuse dagli organi di informazione relative al fenomeno impropriamente denominato “discariche abusive”, il Cosib intende chiarire quanto segue.   “La problematica sollevata – dicono al Cosib – evidenzia che l’insistenza su questo territorio di un fenomeno di abbandono di rifiuti ingombranti, è sintomo di un servizio di raccolta

comunale che non funziona. Appare urgente e necessario, quindi, che il Comune di Termoli provveda ad attivare una riorganizzazione sistematica dei propri servizi, anche al fine di censire e bonificare le centinaia di siti analoghi presenti sul proprio territorio. Nell’apprezzare il crescente senso civico dei cittadini e dell’associazionismo locale, rileviamo inoltre  che potrebbe risultare fuorviante

definire il fenomeno dell’abbandono sconsiderato di rifiuti ingombranti da parte di ignoti, come un fenomeno di “discariche abusive”.

Invitiamo altresì enti competenti ed associazioni a voler promuovere campagne di sensibilizzazione sul tema dell’abbandono dei rifiuti sui cigli delle strade e su terreni incolti, al fine di stimolare la coscienza civica di ognuno. L’argomento trattato ci consente di ribadire, così come annunciato con assoluta chiarezza nella Conferenza Stampa che si è tenuta due giorni fa, che il Cosib  avvierà a breve un sistema di monitoraggio dell’intera area consortile con telecamere a circuito chiuso, il quale permetterà di identificare gli autori di questi gesti di inciviltà”.