RomagnuolosalviniCAMPOBASSO – Se non vogliamo assistere all’autosuicidio del centrodestra molisano, chiedo subito una riunione  per rinserrare le fila e valutare, con grande senso di responsabilità, cosa fare per le prossime ed immediate elezioni regionali e scegliere immediatamente chi sarà il candidato alla Presidenza Regionale. Dobbiamo arrivare, mettendo da parte i personalismi, ad una decisione serena e intrisa di umanità, che ci indichi quali  misure adottare se vogliamo ancora parlare con la società molisana per interpretarne  i bisogni, i sogni e i desideri.


Chiedo pertanto ed immediatamente,  una riunione politica tra tutti i partiti e i movimenti del centrodestra molisano, per arginare i malumori dei cittadini che così duramente si sono scagliati, punendoli,  contro il vecchio sistema  partitocratico e di chi li rappresentava sentendosi, soprattutto in questi ultimi anni, ripetutamente traditi. E noi della Lega, non vogliamo tradirli, perchè noi  siamo dalla loro parte e siamo parte integrante di loro”. È quanto dichiarato da Aida Romagnuolo coordinatore provinciale della Lega. Evidentemente – ha continuato Romagnuolo –  quel sistema, il vecchio, non funziona più e quindi dobbiamo immediatamente rottamarlo e dare spazio ai nuovi modelli.  Il grande successo della Lega nel Molise e in Italia – ha ancora detto la nostra –  ci spingono a pigiare l’acceleratore sul rinnovamento della politica  per dare voce a chi, per anni, ha dovuto subire tradimenti e parole non mantenute, riportando la politica tra i cittadini e nel territorio. Il Molise – ha concluso Romagnuolo –  ha urgenza di lavoro e di sicurezza e noi come Lega, siamo pronti a fare la nostra parte, a dare il nostro contributo.

Ufficio Stampa
Lega Campobasso