Il Presidente del Consiglio Rocchia
TERMOLI _ E’ iniziata la fuga dall’Udeur in Comune a Termoli. All’indomani della svolta a destra   dichiarata ufficialmente da Clemente Mastella nell’ultimo congresso nazionale, è scattata la corsa fuori dal partito al primo piano di via Sannitica. Gli esponenti dell’Udeur, estremamente vicini al Sindaco Vincenzo Greco, davanti alla netta presa di posizione a sostegno del Centro destra, hanno “stretto i ranghi” attorno al primo cittadino. Tutti, ora, guardano con interesse al Pd ma non sembra certa, almeno fino a questo momento, la tessera di quel partito. La conferma è previsa solo nelle prossime ore.

Giuditta è al lavoro per la costituzione di un nuovo gruppo consiliare in Municipio. In queste ore si sta decidendo il nome che, in ogni caso, rappresenta l’ultimo dettaglio. Fervono, comunque, i contatti tra i consiglieri comunali in vista di questa nuova formazione in Consiglio. Non è escluso che tutti e quattro i consiglieri aderiscano al neo gruppo consiliare. Si attenderà, in ogni caso il rientro a Termoli di Luigi Leone, in vacanza a Madonna di Campiglio, per stabilire il “da farsi”.

Il Presidente del Consiglio comunale Giuseppe Rocchia, esponente anch’egli dell’Udeur, in queste ore, interpellato al telefono, preferisce non sbilanciarsi con alcuna dichiarazione. Petrella, invece, rende nota la lettera di dimissioni inviata a Roma così come Giuditta che sottolinea: “Vado via dall’Udeur per coerenza con il mandato elettorale. A seguito dell’adesione ufficiale del partito nel Pdl, io per correttezza e coerenza nei confronti dei cittadini che mi hanno votato nel centro sinistra, non posso che andarmene”. Giuditta, dunque, continuerà ad appoggiare il Sindaco Vincenzo Greco così come Petrella.