MONTENERO DI BISACCIA _ Oggi i consiglieri di minoranza al comune di Montenero di Bisaccia Chiappini, Borgia e D’Aulerio, nell’ambito di una conferenza stampa, hanno contestato la proposta di delibera che sarà sottoposta al vaglio del Consiglio comunale nel corso della seduta di questa sera riguardante l’aumento di cubatura in una lottizzazione della zona a mare proposta dalla ditta Green Coast srl.

Lo scorso 11 settembre la maggioranza ha recepito il Piano Casa regionale che, di fatto, consentiva aumenti della volumetria limitando, però, tale permesso soltanto alla zona B del centro abitato. Lo stesso Piano ribadiva l’esclusione della zona a mare da qualunque forma di ulteriore aumento di cubatura. Questo per rispettare il PRG vigente e anche per evitare il sovraccarico delle reti ; è noto, infatti, che la marina di Montenero non è collegata al sistema acquedottistico regionale e che spesso, durante i mesi estivi, la carenza idrica diventa una vera e propria emergenza.

Ebbene, dopo 15 giorni appena, la maggioranza ha fatto marcia indietro prevedendo di regalare alla Green Coast, impresa richiedente, circa 10.000 metri cubi aggiuntivi che le consentiranno di realizzare non meno di 2.500 m quadri di case (50 appartamenti in più) per un valore commerciale complessivo di non meno di otto milioni di euro (se consideriamo invece il valore della maggiore cubatura questo sarebbe pari a non meno di 2,5 milioni di euro). In cambio, il Comune riceverebbe un fazzoletto di terra di circa 1000 metri quadri e la realizzazione di 3 campetti di pallacanestro su terreno comunale. Un ottimo affare per la popolazione di Montenero, non c’è che dire! Grazie Sindaco!