CAMPOMARINO – Da anni ormai, i diportisti che con le loro imbarcazioni vogliono attraccare nel Porto Turistico di Campomarino, devono effettuare le manovre d’ingresso con molta difficoltà e affrontando il grosso problema dell’ insabbiamento all’ imboccatura che, oltretutto, rappresenta un enorme pericolo. Per far fronte a questa situazione, periodicamente, sono stati effettuati dragaggi per garantire un minimo di agibilità nel porto, ma ciò non ha risolto il problema, se non per un tempo limitato, e per effettuare tali operazioni sono stati investite grandi risorse.
Il Comune di Campomarino, ritenendo non più accettabile la situazione, sia per il dispendio economico sia per la limitata sicurezza che le soluzioni finora adottate offrono, ha deciso di interpellare il Politecnico di Milano per elaborare uno studio di fluidodinamica “numerico-teorica” delle correnti marine prevalenti allo scopo di trovare una soluzione definitiva al problema.