Varco Elettronico al Borgo
I Vigili urbani questa estate oltre a controllare la città pattuglieranno anche il mare davanti la costa termolese. La decisione è dell’Amministrazione comunale nell’ambito del Piano di sicurezza. 

L’esecutivo di via Sannitica, in barba ai problemi finanziari dell’ente, ha infatti deciso l’acquisto di una barca, un “Manò Marine” con motori da oltre 100 cavalli con il quale gli agenti della Polizia comunale saranno chiamati a pattugliare il mare unitamente alla Capitaneria di Porto, Carabinieri, squadriglia navale della Guardia di Finanza.  Ma le novità non finiscono quì. Gli assessori hanno già individuato l’imbarcazione da acquistare ed hanno già autorizzato un gruppo di agenti a seguire un corso specifico per l’ottenimento della patente nautica presso l’istituto Nautico di Termoli. 

Nella delibera l’Amministrazione ha previsto: “l’Acquisto natante da diporto per salvamento a mare, controllo della velocità delle imbarcazioni da diporto entro i limiti previsti dal codice della navigazione, recupero di specie ittiche: delfini, tartarughe marine etc. di competenza del Comune, controllo clandestini, abusivismo commerciale sulla spiaggia, controllo eventuali scarichi inquinanti abusivi in mare, nel Biferno e nel Sinarca, eventuali interventi di protezione civile. La barca  Mod. 21 PILOT della cantieri navali MANO’ MARINE completo di motore potenza max 105 Kw, accessori di legge, scritte “Polizia Municipale, sirena etc.”.

Tra le altre novità anche l’acquisto di 5 telecamere da attivare per la città e di un veicolo tipo Fiat Scudo allestito per il servizio di infortunistica stradale completo di strumentazione informatica e tecnologica all’avanguardia.

Per quanto concerne i controlli nel Borgo, le telecamere del Centro storico di Termoli, per le quali sono stati spesi fior di soldi dal Comune di Termoli con l’appalto affidato alla Telecom che aveva attivato 11 linee adsl, sono attualmente spente. Negli ultimi tempi non sono più in attività.  Secondo testimonianze raccolte, confermate dagli stessi Vigili urbani in servizio, il “Grande fratello” nel Borgo Antico, non è al momento attivo.

5 Commenti

  1. La sicurezza del potere si fonda sull’insicurezza dei cittadini.
    Un appalto affidato a Telecom di quasi 60.000€. Linee ADSL Multigroup 6+6 da 100 €/mese per gestire 6 TeleCamere ed un “varco elettronico” che hanno funzionato per non molto tempo.

    Adesso uno nuova delibera di giunta la n. 83 del 5 Marzo 2009:
    a)Acquisto di n. 5 telecamere brandeggiabili ( IP, PTZ Day Night in custodia da esterno) da posizionare in punti particolarmente sensibili della Città;
    b)Server per registrazione;
    c)Acquisto n. 5 varchi elettronici per ZTL;
    d)Acquisto natante da diporto per salvamento a mare
    e)N. 1 veicolo tipo Fiat Scudo allestito per il servizio di infortunistica stradale completo di strumentazione informatica e tecnologica all’avanguardia

    Tutto per complessivi 242.400,00 €.

    Per A-B-C : visto l’esperienza POSITIVA
    Per D: acquisto natante … ma la capitaneria, i G.F. ed i C.C che ci stanno a fare ?

    Cerchiamo di usare meglio i soldi pubblici.

  2. salvate i vigili
    Accavallamento di competenze, sono circa una ottantina di unità con relative imbarcazioni presso la capitaneria di porto con compiti specifici, “guardia coste”, addetti al controllo demaniale, professionisti almeno nelle loro competenze, adesso hanno un ulteriore compito, quello di salvare i vigili dal naufragio sicuro. Perchè non mandate i vigili con i pantaloncini sulle spiagge anzichè in mare per controllare i centinaia di vucuprà abusivi che ti assillano ogni minuti, i landruncoli e borseggiatori, non si può lasciare nulla di incustodito sotto gli ombrelloni che ti viene rubato, ancora perchè non controllate i giochi vietati dalla capitaneria, pallonate in faccia, racchettoni ecc, cani di grossa taglia liberi di incutere terrore alla gente, ancora, tutte le piccole imbarcazioni tra cui i mosconi dei lidi depositati sul bagnasciuga impedendo quella gradita passeggiata, ce ne sarebbe da parlare ancora, non occorrono soldi per fare queste cose, cosa ne pensate? sarebbe un onore vedere finalmente qualche agente occuparsi delle migliaia di persone che nei mesi estivi si riversono sulle spiagge cosa mai successa fin’ora.

  3. vigili urbani
    È risaputo che, le attività svolte da più enti non comportano risultati apprezzabili; in alcuni casi sono dannosi. Quello che necessita è la professionalità e la competenza.
    Sorge spontaneo chiedersi:
    1)Perché i vigili urbani non pattugliano adeguatamente la città nell’intento di far rispettare il codice della strada e le più elementari norme di sicurezza, auto parcheggiate sulle strisce pedonali, in prossimità di incroci stradali e davanti agli accessi per diversamente abile.
    2)Perché i vigili urbani non controllano e fanno rispettare la distanza che intercorre ombrellone/battigia; è notorio che il distacco deve essere minimo 3 metri. Salvo modifiche esiste anche un’ordinanza del sindaco.
    3)Perché non si crea un vigile di quartiere, quanti disagi ai cittadini potrebbero essere risolti facilmente.
    Per svolgere queste attività non necessitano investimenti e sicuramente portano benefici inestimabili in termini di soddisfazione dei cittadine e di immagine della città verso gli ospiti.

  4. usiamoli meglio e bene
    Signor sindaco usi i vigili meglio, a cominciare da quello che dice termolio8 che se fatto con criterio sarebbe già tanto

  5. Spreco immane in tempi di crisi
    E’risaputo che in italia la giustizia non funziona ma neanche a portofino esiste una barca per la polizia municipale,e poi a che serve questo spreco immane?La barca,il posteggio,il rimessaggio,la benzina,le dotazioni,il telelaser,il mantenimento,….con quali soldi verrebbero pagate? Piuttosto si pensi a ristrutturare il parco comunale,la piscina etc…lasciamo il mare a chi e’ di competenza da anni con esperienza,riflettete.

Comments are closed.