ManzolinoTERMOLI – Colto da grave malore, arriva in fin di via al Neruomed di Pozzilli dove muore poco dopo. La famiglia autorizza la donazione degli organi. Si è spento a 67 anni Michelangelo Manzolino maresciallo dei Vigili urbani di Termoli, in pensione.

Era stato trasferito nella struttura specialistica altomilisana da Termoli in un estremo tentativo di salvarlo da parte dei familiari ma, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Lo stesso prima di morire ha espresso il desiderio di donare gli organi. È così, ieri pomeriggio è iniziato il monitoraggio conclusosi ieri con l’espianto di alcuni organi tra cui i reni.
I funerali si svolgeranno oggi pomeriggio alle ore 16. 

Cordoglio è stato espresso dai Vigili urbani di Termoli alla famiglia di Michelangelo Manzolino i cui funerali si svolgeranno domani pomeriggio alle ore 16.

“Ancora una volta abbiamo vissuto una grande esperienza umana e professionale – hanno dichiarato Orazio Pennelli, Direttore Sanitario dell’Istituto di Pozzilli, e Fulvio Aloj, Responsabile dell’U.O. di Rianimazione -. Abbiamo condiviso con la famiglia, supportandola adeguatamente in un momento così delicato, la volontà di aiutare altri pazienti bisognosi che grazie a questo dono potranno avere una qualità di vita migliore. Ringraziamo i congiunti del paziente e tutti coloro che hanno permesso questa complessa operazione, contribuendo così a scrivere una nuova pagina di solidarietà.”