CAMPOBASSO _ Con il Molise protagonista è partita la “Maratona del gusto e delle bellezze d’Italia”, la vetrina itinerante di Casa Italia Atletica guidata da Mario Ialenti, presidente regionale della Fidal. Al seminario sulle bellezze dei territori regionali e provinciali, protagonisti della singolare “Maratona”, questa volta abbinata a quella di New York, in programma domenica, è intervenuto , a nome del suo Presidente Iorio, Francesco Cocco, che ha presentato con grande sobrietà i valori e le peculiarità del territorio molisano.

Un intervento applaudito dai 50 tra operatori turistici e giornalisti del settore che hanno seguito con grande interesse ed attenzione il seminario che si è svolto nella sede dell’Enit, sotto la regia del dr. Strano, direttore dell’Ente negli Usa e alla presenza del segretario generale della Fidal, Renato Montalbone, che ha portato il saluto della sua organizzazione, dei partner e sponsor della manifestazione promozionale, che continueranno oggi e domani con altri importanti appuntamenti. Il seminario, condotto da Fred Plotkin, giornalista e scrittore di libri di enogastronomia e turismo, riferiti principalmente all’Italia, un nome molto noto a New York e in America, che sotto il nome “ L’Italia che corre ancora-genuina passione”, vede protagonisti i rappresentanti delle varie istituzioni presenti.

Per il Molise, a rappresentare l’Uprom, le provincie di Campobasso e Isernia e la Regione, in qualità di esperto enogastronomo e del turismo, Pasquale Di Lena, autore del libro “Molise. Il piacere di una scoperta”, nella duplice versione italiano-inglese, distribuito, comìè già successo in Germania e in Spagna, a tutti i partecipanti, in particolare ai giornalisti ed agli operatori del settore. L’altro appuntamento è quello già in corso al villaggio della Maratona, dove è stato allestito uno stand con i prodotti e il materiale promozionale per degustazioni guidate agli atleti ed ai concorrenti del grande evento di domenica, la Maratona di New York.

Per il Molise i grandi vini plurivincitori dell’azienda Di Majo di Campomarino, gli oli extravergine di tre aziende, l’oleificio Domenico Tagliaferri “Spenny” di Sant’Elia a Pianisi; l’azienda agricola di Giorgio Tamaro di Termoli e la Masseria Casolani di Casacalenda; la pasta de “La Molisana” di Campobasso e del “Granaio Molisano”, di Campochiaro con il tartufo della Bacol Srl di Campodipietra e, per chiudere, il buon caffè della Camardo di Ripalilosani.