TERMOLI _ E’ fuggita nella notte in pigiama ed ha raggiunto in macchina Termoli in compagnia di un altro studente, una giovane ventenne di Termoli. V.L. è arrivata all’alba di questa mattina in città in stato di schoc dopo essere scampata alla morte a l’Aquila dove viveva da qualche tempo con alcune studentesse. Poco dopo le 3.30 ha attraversato via XX Settembre ed ha visto intorno a se solo distruzione: case crollate e macerie dappertutto. La termolese, iscritta ad un corso di arte, nella notte era in casa in via Madonna di Pettino, insieme ad altre inquiline.


Eravamo andate a dormire da poco quando all’improvviso è andata via la corrente, è iniziato tutto tremare, io non sapevo cosa fare. Mi sono messa sotto la scrivania per la paura delle cose che cadevano da tutte le parti. Ho aspettato così che la scossa finisse. Poi quando è terminata ci siamo radunate dentro casa con le altre coinquiline, abbiamo afferato al volo le prime cose: la borsa e siamo corse all’aperto. Siamo scese per le scale dove già c’erano i calcinacci e crepe nel muro. E’ stato terribile _ ha raccontato la studentessa, ancora visibilmente provata _. Sono rimasta fuori casa un’ora circa, ho atteso altre scosse di assestamento. Poi sono riuscita ad incontrare un amico e siamo ripartiti immediatamente prima che venivano chiuse le strade e l’autostrada”. V.L. è tornata a casa in pigiama, completamente sconvolta per lo scenario di morte e distruzione che le è passato davanti agli occhi mentre attraversava l’Aquila in auto in compagnia di un altro studente di Termoli.

Sono passata su via XX Settembre ed era tutto distrutto _ ha detto ancora la giovane _. La casa dello studente crollata, i palazzi sventrati. La paura è stata tanta anche perchè ci sono state altre scosse e la terra continuava a tremare. Solo quando sono arrivata a Termoli sono riuscita a tirare un sospiro di sollievo”.
V.L. ora sta cercando di mettersi in contatto con molti altri studenti ed amici termolesi che sono ancora a L’Aquila. “La maggior parte dei termolesi è ancora a L’Aquila _ ha detto la ragazza _ e non sono ancora riuscita a mettermi in contatto. Sono molto preoccupata ma non mi risulta che sono dispersi”.