Uno dei palazzi sventrati dal terremoto

Gli è crollato il tetto dell’appartamento addosso ad una donna di 48 anni originaria del Basso Molise per motivo di lavoro a L’Aquila dove abitava con un’anziana parente di 88 anni. L’abitazione era ubicata in una frazione di l’Aquila. La donna è rimasta sotto le macerie con la vecchietta prima di riuscire a mettersi in salvo.  Le due sono fortunatamente riuscite ad uscire subito e da sole dall’ammasso di cemento in cui si era trasformata la casa grazie ad uno squarcio apertosi in un muro.

Non pensavano di farcela le due donne ferite in maniera lieve. La quarantottenne è tornata ieri a Termoli mentre la vecchietta quasi novantenne è rimasta a L’Aquila. “Non sappiamo nemmeno noi come siamo vive _ ha detto la quarantottenne _ ma ce l’abbiamo fatta. Io sono rientrata a Termoli mentre la mia parente è voluta restare lì, con i terremotati. Ora è con il figlio ma non vuole lasciare la città nonostante la morte e distruzione“.